Arthur Schnitzler “Il ritorno di Casanova”

artuIl prezzo

Casanova è ormai anziano, sogna solo di tornare a Venezia, la città della sua gioventù. Nemmeno le grazie femminili accendono più il suo animo deluso da una vita spesa a rincorrere l’attimo, “pronto in ogni momento a giocarsela, la vita, per meno di niente”, che negli anni della sua vecchiezza gli lascia solo un gusto amaro in bocca. “Aveva recitato una commedia, negli ultimi anni: per noia e per nausea.”

Ma un’ultima avventura d’improvviso accende i suoi sensi, la sua fantasia, il suo ingegno, perché impossibile. Impossibile appare infatti conquistare la giovane, virtuosa, filosofa Marcolina a un vecchio incapace ormai di sedurre. Così come impossibile si rivela il desiderato ritorno a Venezia, impossibile senza un ignobile tradimento.

Marcolina e Venezia, due tesori che Casanova avrà solo a caro prezzo. Verità e menzogna, amore e piacere, realtà e sogno, devozione e disprezzo, tutto è doppio, si confonde, si mescola in questo piccolo, grande capolavoro di Arthur Schnitzler. Un libro che si legge d’un fiato non perché avvinghia tra le spire dell’ardore sensuale di Casanova, ma perché imprigiona nei labirinti di un intelletto che tra orgoglio, disincanto e vaneggiamenti d’onnipotenza piega ogni cosa al suo volere.

la signora nilsson

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...