Don Winslow “Corruzione”

don.pngicona-voto-asino2icona-voto-mezzoasinoDenny Malone è un poliziotto così hard-boiled che più hard non ce n’è.

A capo di una ristretta e quasi mitica squadra di uomini affratellati fra loro, è il re riconosciuto di Manhattan North, uno dei quartieri più difficili di New York.

Il motivo narrativo di fondo del libro è che “Sono tutti corrotti. Ma ciascuno a modo suo”: politici, giudici, avvocati, pubblici ministeri e via dicendo; proprio tutti.

Corrotto lo è, eccome, anche Malone, che per di più butta giù alla grande pillole di dexedrina, non disdegna all’occorrenza di pippare coca, utilizza metodi molto brutali e sbrigativi, organizza con i suoi serate in grande stile a base di alcol droghe e donne a pagamento per festeggiare una operazione riuscita, una buona entrata “extra” o quasi sempre entrambe le cose insieme; addirittura arriva a intercettare droga ai narcotrafficanti con lo scopo di rivenderla.

Continua a leggere