David H. Lawrence “L’amante di Lady Chatterley”

law.pngicona-voto-asino2icona-voto-asino2icona-voto-asino2icona-voto-mezzoasino
Constance, giovane rampolla della high class inglese, sposa Clifford Chatterley, suo pari, che dopo un mese di luna di miele va alla Grande Guerra da dove torna  paralizzato alle gambe e impotente.

I due conducono una vita compressa e molto condizionata da lui, che si dedica con uguale successo alla letteratura e alla gestione dell’impresa mineraria di famiglia, e dall’arcigno e cupo contesto ambientale in cui vivono, il nord minerario e metallifero inglese.

Clifford è uno strano tipo, in certe cose anche spregiudicato, tanto che a un certo punto fa intendere a Constance che non gli dispiacerebbe affatto una discendenza anche se procreata con altri; Constance nicchia, ma a un certo punto cede al magnetico fascino del guardiacaccia della tenuta dei Chatterley, Mellors, con il quale si sviluppa una passione incendiaria, parallelamente al nascere di una algida e cerebrale passione fra Clifford e la signora Bolton, che lo accudisce prendendosi cura di lui in tutto e per tutto.

Continua a leggere