Roald Dahl “Boy”

daIl protagonista del libro è proprio lui, Roald Dahl , che racconta della sua vita dagli otto mesi ai vent’anni; i personaggi principali del libro oltre a lui sono:

la madre, a cui Dahl è molto legato;

le sorelle ( due adottive e due vere ) ;

il fratello;

e tutti i personaggi strani e anche antipatici che Dahl incontra durante la parte della sua vita in cui vive in collegio.

La vicenda si svolge dal 1918 al 1936.

Dahl è stato un bambino vivace e credulone:  credeva che ci si poteva ammalare di appendicite con i peli dello spazzolino da denti !

È stato anche un bambino dispettoso: una volta lui e i suoi amici hanno messo un topo nella scatola di caramelle di un negozio, la signora si è molto arrabbiata e per questo li ha puniti.

A vent’anni Dahl decide di andare via di casa e di lasciare la scuola trovando un lavoro che gli piace.

Questo libro mi è piaciuto molto e mi ha fatto appassionare perché la storia è molto interessante e avventurosa.

Mi sono immedesimata in Roald Dahl perché anche io sono come lui: credulona e vivace .

Questo libro lo consiglio a chi ama i libri di avventura e le autobiografie.

Cathy2004