Giani Stuparich “Un anno di scuola”

st.pngicona-voto-asino2icona-voto-asinoicona-voto-mezzoasinoTrieste, 1909; nel liceo classico della città, dopo aver superato un durissimo esame di ammissione, irrompe la prima studentessa, Edda Marty, mettendo a soqquadro le menti e soprattutto i cuori dei diciannove maturandi dell’ultimo anno, fino ad allora impegnati in “libere discussioni letterarie” per decidere se fosse meglio Carducci, Pascoli o D’Annunzio.

La prima parte di questo racconto, in tutto una settantina di pagine, è davvero bella e interessante, ricostruendo in modo scorrevole ed efficace un mondo che oramai non c’è più (basta confrontare la descrizione dei ragazzi di allora con quelli di oggi).

Continua a leggere