Luis Sepùlveda “Il vecchio che leggeva romanzi d’amore”

sepicona-voto-asino2icona-voto-asino2icona-voto-asino2Mi dispiaceva aver parlato di Sepùlveda solo per commentare negativamente uno degli ultimi suoi libri. Ho quindi ripreso in mano questo breve romanzo, grazie al quale S. raggiunse il successo, e che all’epoca mi piacque molto.

Sarà che sono diventato una vecchia buccia, ma la rilettura di oggi mi ha colpito meno, forse anche perché il tema del romanzo, vale a dire lo scempio della foresta amazzonica da parte dell’uomo avido e senza scrupoli, allora relativamente nuovo (il romanzo è stato scritto nel 1989), oggi è diventato tristemente vieto, mentre le cose sono ulteriormente precipitate.

Antonio Josè Bolìvar, il vecchio protagonista, è un bel personaggio romantico, schivo e delicato, che la follia dell’uomo ha spinto a rintanarsi sempre più nel cuore della splendida e dura foresta ecuadoriana, assieme alla altrettanto splendida fauna che la abita, fra cui una femmina di tigrillo, resa pazza dal dolore per l’insensata violenza di uomini rozzi e rapaci, con la quale è costretto ad ingaggiare un mortale duello.

Il libro è ben scritto e vale senz’altro la pena di leggerlo o rileggerlo.

Poronga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...