Adriano Sofri  “Una variazione di Kafka”

soNon bisognerebbe mai comprare un libro a scatola chiusa. Fidandomi sia di Sofri che di Kafka – non necessariamente in quest’ordine – ero convinto di leggere un libro di analisi e di critica su uno degli scrittori che amo di più; magari, sì, un po’ paludato ma comunque interessante. Invece tutto si basa su un minuscolo particolare di una frase de La metamorfosi che cambia nelle diverse traduzioni: se la luce che illumina debolmente una stanza venga dai lampioni della strada o da un tram! Sofri prende il suo compito molto sul serio, riporta numerose traduzioni de La metamorfosi in inglese, francese, italiano e spagnolo, oltre a citare traduzioni in ceco ed ungherese. E riporta lunghi brani del testo originale in tedesco. Nella traduzione si sono cimentati fior di esperti, per esempio la prima versione spagnola è di Borges, e stranamente tram e lampioni si alternano in continuazione. Sofri abbandona brevemente l’analisi di quella frase soltanto per far notare che anche la traduzione italiana del titolo è discutibile: sarebbe stato meglio ” La trasformazione ” ma ormai aveva preso piede l’altra. Continua a leggere