Etgar Keret “Sette anni di felicità”

et.jpgicona-voto-asino2icona-voto-asino2I sette anni partono dalla nascita del primogenito. Non sono precisamente anni solo felici, seppur complessivamente felici, perché sono punteggiati da una serie di avvenimenti, piccoli e grandi, anche tristi, ma accettati con saggezza e buona consapevolezza del fatto che, in fondo, questa è la vita.

Si tratta quindi di una specie di diario nel quale vengono appuntati e commentati una serie di avvenimenti tramite rapidi sketch che non durano mai più di sette-otto pagine.

Il libro dà senz’altro il meglio di sé nelle prime pagine, condite da un acuto e penetrante humour tipicamente hiddish. Continua a leggere

Annunci