Patrick Radden Keefe “Non dire niente”

I libri sono un po’ come i figli che una volta lasciati liberi di girare per il mondo si formano indipendentemente da quale fosse in origine l’idea del loro “autore”.

E così, se con il suo nuovo saggio Patrick Keefe voleva raccontarci il sequestro mortale di Jean McConville e il dramma dei suoi tanti figli rimasti orfani, il libro finisce invece per rivelarci invece la storia di un’altra ennesima straordinaria figura femminile  del ‘900, storia che, mio limite, conoscevo poco.  

Continua a leggere