Jennifer Haig “L’America sottosopra”

Bakerton, una cittadina della Pennsylvania, è nata e ha prosperato, subendo peraltro i pesanti effetti collaterali dell’inquinamento, grazie all’estrazione del carbon fossile di cui il suo sottosuolo era ricchissimo. Cessata questa attività e chiuse le miniere, Bakerton è caduta in uno stato quasi comatoso, fino a che non viene messa a punto una nuova tecnica di estrazione dal suolo di gas effettuata grazie alla devastante fratturazione del terreno, che comporta immani scavi sotterranei.

Continua a leggere