Pino Cacucci “San Isidro Futbol”

 cacicona-voto-asino2icona-voto-asino2icona-voto-mezzoasinoSi tratta di un breve romanzo in cui Cacucci si diverte a raccontare la storia che si svolge in un minuscolo paesino messicano:  durante un incontro di calcio (che ricorda quello, assai bello, di Osvaldo Soriano “Il rigore più lungo del mondo”) Quintino, che dovrebbe essere la punta di diamante dello scalcinatissimo San Isidro, si presenta completamente spompato per aver passato la notte precedente con la bella Antonia. A un certo punto cade stremato sulla linea del fallo laterale, che è stata disegnata utilizzando un sacco di “concime” che è stato requisito a un contadino per tracciare le linee del campo e ne inala accidentalmente la polvere . Da quel momento risorge e segna la bellezza di 15 o 16 gol, pareggiando il conto con la squadra avversaria, realizzando poi addirittura il gol della vittoria.

Il racconto si snoda sulla verifica di cosa sarà mai questo sacco di concime trovato accidentalmente insieme a molti altri nel cuore della foresta a bordo di un aereo caduto e con alcuni cadaveri  al suo interno …

Ovvio che la faccenda attiri anche tipi loschi e poco raccomandabili, che però troveranno pane per i loro denti.

Il libro sembra una “fiesta” messicana allegra e sgangherata, animata da una serie di personaggi bizzarri e pittoreschi, nella quale Cacucci mostra di trovarsi perfettamente a proprio agio.

Poronga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...