Stefano Benni “Comici spaventati guerrieri”

be.jpgicona-voto-asino2Leone, ragazzo bello e vitale e promessa calcistica, viene trovato ucciso da una fucilata in un Condominio di lusso. La polizia è molto più interessata a non dar fastidio ai condomini, fra i quali un grosso spacciatore di droga e un lupo della finanza maniaco delle armi, che non a svolgere le indagini. Ci si mettono allora gli amici del ragazzo: una variopinta ed eterogenea brigata che comprende la sua ragazza Lucia e la conturbante amica Rosa, e il suo ex professore Lucio Lucertola. Ma non servirà a nulla: l’omicidio resterà impunito e Leone, il cui caso viene etichettato come omicidio di un ladruncolo da parte di ignoto, verrà dimenticato, tranne da coloro cui è stato caro.

Il romanzo vorrebbe essere una parabola lieve e amara, in salsa ironica, sull’eterna ingiustizia che colpisce gli umili a vantaggio dei potenti, ma non decolla mai. Nessuno dei tanti personaggi mi è sembrato riuscito. Qua e là si coglie qualche bagliore tipicamente benniano, ma è davvero poco per salvare un libro che rimane ampiamente al di sotto delle intenzioni. Direi senz’altro la cosa meno riuscita di Benni fra quelle che ho letto.

Poronga

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...