Clarice Lispector “Acqua viva”

clMi viene difficile scrivere di Clarice Lispector, autrice impegnativa e coltissima, credo non molto conosciuta in Italia ma apprezzata da un piccolo drappello di affezionati lettori, e direi anzi soprattutto lettrici. Scrittrice brasiliana di origine russo-ebrea-ucraina, di lei si disse che  “assomigliava a Marlene Dietrich e scriveva come Virginia Woolf “. Protagonista importante della vita letteraria brasiliana da quando nel 1943 uscì il suo primo romanzo, scritto a poco più di vent’anni, fino alla sua morte ormai quarant’anni fa. Per il suo stile introspettivo si ritenne subito che si ispirasse a Joyce e alla Woolf, ma lei, giovanissima, non li aveva affatto letti. In realtà non è ascrivibile a nessuna corrente o parentela letteraria, disponendo di uno stile del tutto unico. In Brasile continua ad essere considerata una delle massime espressioni della letteratura in lingua portoghese di tutti i tempi.

Questo breve romanzo è una lunga lettera d’amore che la protagonista, una pittrice, scrive per scendere sul campo familiare all’amato, che è quello delle parole. Ma lei dichiara la sua inadeguatezza, il suo campo è la pittura, non la scrittura; ma Lispector in realtà, come sappiamo, non è una pittrice, ma una scrittrice di prim’ordine, e già questo rende la cosa intrigante.

Dicevo che mi viene difficile scrivere di Clarice Lispector. Ho molto rispetto per lei, ma francamente non posso dire sempre di capirla – anche se su questo darò un consiglio alla fine. Lispector scrive, per così dire, con tutto il corpo e con tutta la mente, in un flusso continuo di pensieri. Tecnicamente, i critici letterari parlano di ” flusso di coscienza “, ma io preferisco l’espressione meno letteraria di flusso di pensieri, anche perché la sua narrativa sfocia spesso nella riflessione filosofica. In Acqua viva – che nella poetica lingua portoghese vuol dire anche medusa – sono molto evidenti i richiami a tradizioni filosofiche che pongono al centro l’Essere, da Parmenide a Spinoza a Kant, in un rimando che non è sfoggio di cultura ma esperienza di vita. Ciò rende la sua scrittura a volte affascinante, a volte non del tutto comprensibile, sempre comunque profonda e impegnativa. Riporto alcuni brani, perché possiate giudicare voi stessi:

“Fisso improvvisi istanti che portano in sé la propria morte e altri nascono… fisso gli istanti di metamorfosi ed è di una terribile bellezza la loro successione e concomitanza.” ” Ascolta, ascolta il silenzio. Ciò che ti dico non è mai ciò che ti dico, ma un’altra cosa. Cogli questa cosa che mi sfugge e al contempo però vivo di essa, su una superficie di brillante oscurità.” “Ciò che ti dico deve essere letto rapidamente come quando si guarda… Adesso è giorno atto e d’improvviso di nuovo domenica in eruzione inopinata.” ” Mi trovo in un’attesa stupefacente, tremula, meraviglia, di spalle al mondo, e da qualche parte fugge l’innocente scoiattolo.”

” Io sono prima, io sono quasi, io sono mia. E tutto questo ho ottenuto smettendo di amarti.”

Ci sono molti scrittori – moderni, modernisti, postmoderni, avanguardisti ecc. – che scrivono apposta per stupire e si vede che è una cosa forzata. In lei al contrario si coglie la sincerità di uno sforzo interiore. Tanto da arrivare a dire: “Ti scrivo perché non mi comprendo.”

A voi il giudizio. Io termino, come avevo anticipato, con un consiglio  da lettore a lettore: Acqua viva è un romanzo breve, ma una lettura molto impegnativa. Se dopo poche pagine non vi appassiona, abbandonatelo; ma se vi piace, appena avrete finito, ricominciate subito a leggerlo una seconda volta, come si fa per un saggio difficile e come a volte è bene fare anche per certi romanzi. Io, per scrivere queste righe, l’ho rileggiucchiato qua e là, e ho colto molte cose che alla prima lettura mi erano sfuggite.

Traddles

Se desideri leggere questo libro, considera di acquistarlo qui: Acqua viva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...