Asino notizie

asinoFinora Asinochinonlegge è andato avanti con mezzi abbastanza artigianali, che però non gli hanno impedito di avere ad oggi oltre 65.000 visualizzazioni.

Un mio amico, che fa il Web Marketing Specialist (così mi ha detto che si chiama il suo lavoro: comunque è bravissimo), si è appassionato  al progetto ed ha deciso di dare una mano.

I primi risultati del suo intervento sono una modifica della Homepage, che come forse avete notato  è un po’ cambiata nell’impostazione, e la creazione di  un collegamento con Facebook che, mi dice, potrebbe giovare molto in termini di diffusione.

Al termine di ogni nuova recensione è stato inserito il link ad Amazon, così chi vuole acquistare il libro se lo può comprare subito.

Il WMS mi ha anche raccomandato di invitare gli Asinisti a mettere i “like”, e questo faccio.

Buone letture

Poronga

6 thoughts on “Asino notizie

    • a me quello che dispiace un po’ è che ora in fondo a ogni recensione o commento mi appaiono le pubblicità di qualcosa che avevo recentemente consultato (lavatrici, voli Alitalia, ecc.), disturbando parecchio (almeno per me) la purezza della pagina e associandola a quello che si vede sui siti ” commerciali”. Comprendo le motivazioni di Web Marketing, ma spero che ci sarà un limite… E allora forse tornerà l’unicità dell’asino e magari anche i “like”

  1. Mi associo con entusiasmo alla protesta di Luigi. Ero restio a farlo perché mi sono già beccato del ” pedante ” dalle alte sfere, ma a me capita di vedere pubblicità anche di cose che non ho affatto consultato. Per esempio di recente questa pubblicità di prodotti per dimagrire che francamente con la letteratura c’entra assai poco ( anche se c’entra parecchio con la mia deplorevole forma fisica ):
    http://infonewscenter.com/39/bnme-8533-rwd/
    Però questo, per essere pedantemente precisi, succede solo dal telefonino, non dal computer.

    • Io, forse perché amministratore del sito, non vedo nulla né dal pc ne’ dal cellulare. Comunque se la cosa è così fastidiosa (altri commenti sarebbero graditi ) prometto mio fattivo interessamento

  2. Mi sono informato: sembra che la comparsa delle pubblicità dipenda non dal rafforzamento della presenza dell’Asino su Facebook ma dalle caratteristiche di WordPress, ossia la piattaforma che ospita il sito. In buona sostanza WordPress guadagna non tanto dal compenso, invero modesto, che chiede a coloro che aprono un sito e ivi lo mantengono (si paga una sorta di abbonamento annuale), ma dalle inserzioni pubblicitarie che, a quanto pare, crescono con l’aumentare delle visite sul sito interessato.
    Il linea di principio le inserzioni che compaiono sul device dell’utente dipendono dai siti che egli ha in precedenza visitato.
    Gioie e dolori di Internet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...