Michael Cunningham “Carne e sangue”

carneNon capita spesso di rallentare la lettura verso la fine di un libro, di dispiacersi perché è finito, di avere subito voglia di rileggerlo…
Succede con Carne e sangue, un meraviglioso libro che racconta la vita.
Cento anni di storia americana, a partire dal 1935 (sì, l’ultimo capitolo è il 2035). Cinque generazioni toccate nei capitoli che si succedono con la sola indicazione dello scorrere degli anni. Almeno otto personaggi centrali: Constantine e Mary; i figli Billy (che poi cambierà il nome in Will), Susan e Zoe; il figlio di Susan, Ben; il figlio di Zoe, Jamal; Cassandra. Tanti altri personaggi che ruotano intorno ai protagonisti. La personalità di ciascuno emerge a poco a poco e solo alla fine tutto si ricompone. Desideri e aspettative si infrangono contro l’incomprensione altrui ma anche l’inquietudine individuale sembra montare di pagina in pagina per poi dissolversi nel dramma ma anche arrestarsi, più semplicemente, di fronte allo scorrere della vita, al suo mistero, alla sua bellezza.

Oleandro

3 thoughts on “Michael Cunningham “Carne e sangue”

  1. Ho letto Le ore di Michael Cunningham, diversi anni fa, e mi colpì moltissimo.
    Ricordo un libro molto intenso, molto toccante. Non mi sono mai decisa a comperare Carne e sangue, malgrado abbia un titolo bellissimo, ma credo che mi abbiate convinto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...