Patrick Suskind “Storia del signor Sommer”

suskindSuskind racconta il mondo infantile: la grandinata cui assiste chiuso in automobile insieme al padre; gli acerbi turbamenti per la bambina più bella per la classe; la meticolosa preparazione di una passeggiata con lei al ritorno dalla scuola; l’esilarante racconto della lezione di piano; le fantasie sul proprio funerale per punire i genitori; la descrizione del nevrotico e assurdo camminare a passi smisurati del sig. Sommer, stralunato simbolo del mondo adulto.
Ne viene fuori un piccolo ma bellissimo libro, secondo me la cosa migliore del pur celebrato autore de “Il profumo”.
Dirò di più: a mio parere il celeberrimo “Piccolo Principe” non regge il confronto con questo libro; mentre là c’è un adulto che fa finta di essere un bambino, la “Storia” sembra davvero un libro scritto da un bambino cui un grande scrittore abbia prestato la sua penna.

Poronga

One thought on “Patrick Suskind “Storia del signor Sommer”

  1. Dissento. Il Piccolo Principe non è un bambino, è un principe. E se vede il mondo con occhi diversi non è perché è ancora troppo piccolo per conoscere le disillusioni e le asprezze del mondo in cui vivono gli adulti, ma perché il suo cuore e la sua fantasia sono vivi e luminosi.
    ‘La Storia del Signor Sommers’ mi è parso restringere il mondo sconfinato dei bambini ai piccoli eventi che noi adulti ricordiamo di allora, privandoli del tutto della loro qualità di vivente stupore e magica proliferazione. Non è un caso che si chiude con la rinuncia alla vita, seppure da parte del nevrotico signor Sommers.
    Caro Poronga, prova a leggere ‘Lettere a una sconosciuta’ di Saint-Exupéry e vedrai che il Piccolo Principe è un uomo capace d’innamorarsi con fiducia e incontaminata adesione alla vita anche quando sa che finirà per rimanerne ferito. C’è qualcosa di infantile in questo, d’accordo, ma lo rende soltanto ancor più prezioso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...